5 MAGGIO

Tutto già visto
tu mi fai l’elastico e io mi ci strozzo
e muoio

Ah sì, mi diverto, lo vedi?
É a morire che mi diverto io
così ora scopri la gamba, e la calza retina
Non serviva sai? già tutto era fatto
mica ho bisogno del tuo bellissimo ginocchio per morire
morivo già per i capelli lunghissimi e per le labbra
per le mani lunghissime e per il passo tuo lunghissimo
per le scarpe tue bassissime lunghissime

O forse per l’elastico lunghissimo che hai teso
e che ora laschi, troppo tardi

Dio quanto so già tutto
è un gioco che già conosco
e che irrimediabilmente perdo

Tu disprezzala pure la Bellezza
tanto ci sono io a venerarla
ché a me tocca proprio quando

E le tette? Mica me n’ero accorto che le avevi
le vedo ora
è che da qui non si vede altro
Piangere dovrei, solamente
e solo
oh sì, la conosco bene l’indifferenza io
la mia povera miseria
un cimitero, stasera ci vorrebbe un cimitero
una pendenza di sole croci
trovare uno spazio piantarci la mia

Ancora la bellissima lunghissima gamba tua.
Piuccheperfetto!
E domani mi chiami preoccupata di sapere
se la ferita brucia abbastanza, ché forse sarebbe il caso
di metterci del sale
non siamo tirchi su queste cose
ce ne metti, buon conto

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...